closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Il ddl Zan favorisce un cambiamento sociale non più prorogabile

La legge. Il d.d.l. Zan costituisce un passaggio fondamentale verso il riconoscimento della matrice comune delle diverse forme di discriminazione

Il d.d.l. Zan, approvato alla Camera il 4 novembre del 2020, ha una forte potenzialità trasformativa, capace di contribuire alla evoluzione di un diritto penale contemporaneo concretamente antidiscriminatorio. Il disegno di legge, tuttavia, continua ad incontrare le critiche e le opposizioni di alcuni/e ed a dividere anche chi da sempre è insieme nelle lotte per i diritti civili; questo breve contributo vuole dimostrare che tali critiche sono superabili.  È opportuno premettere che obiettivo della proposta di legge è quello di contrastare ogni forma di violenza e di discriminazione fondata sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere - nella...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi