closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il Csm non ha cambiato verso

Giustizia. Dal nuovo Consiglio, che secondo il Colle non deve interferire con il parlamento, una stroncatura per Orlando. Legnini frena: è una proposta

Togati del Csm, in basso il ministro Andrea Orlando

Togati del Csm, in basso il ministro Andrea Orlando

È il primo atto del nuovo Consiglio superiore della magistratura, ancora orfano di un consigliere dal momento che la candidata del ministro della giustizia si è scoperta senza i requisiti (e annuncia ricorso). Non è un documento ufficiale perché deve essere votato oggi dal plenum, ma è già una bocciatura secca che colpisce proprio il ministro Orlando. Il suo decreto di riforma del processo civile è all’esame della commissione in senato, in prima lettura, e dev’essere convertito entro il 10 novembre: il parere del Csm è dunque urgente. La proposta della sesta commissione al plenum è molto dura: il provvedimento...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.