closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Il Csm archivia gli atti dello scontro in procura a Milano

Giustizia. Il vice presidente Michele Vietti spiega perché è stato archiviato l'esposto del procuratore Alfredo Robledo: "L'operato del procuratore capo Edmondo Bruti Liberati non ha nuociuto alla celerità e all'efficacia delle indagini". Ma i titolari delle azioni disciplinari (Pg di Cassazione e ministro della Giustizia) saranno chiamati ad esaminare i comportamenti dei due magistrati in merito alle inchieste Sea ed Expo

Il plenum del Csm, dopo una lunga seduta durata due giorni, ha deciso di archiviare l’esposto del vice procuratore Alfredo Robledo contro il capo della procura di Milano Edmondo Bruti Liberati. Adesso saranno i titolari dell’azione disciplinare (il Pg di Cassazione e il ministro della Giustizia Andrea Orlando) ad esaminare la correttezza dei comportamenti dei due uomini che da quattro mesi si stanno facendo la guerra nel tribunale più importante d’Italia. In particolare saranno esaminati gli atti sulle inchieste Sea ed Expo, ma non quelle sulle indagini del caso Ruby. La “querelle” quindi non è ancora del tutto terminata, ma...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi