closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il corpo e l’astronauta

Cinema. Laura Viezzoli in «La natura delle cose», ad aprile in sala, filma la storia di un malato terminale di Sla

Angelo Santagostino in «La natura delle cose» di Laura Viezzoli

Angelo Santagostino in «La natura delle cose» di Laura Viezzoli

«Il tempo scorre e non torna più» è una delle riflessioni che Angelo Santagostino affida a Laura Viezzoli, regista del documentario La natura delle cose, in sala da aprile e proiettato oggi al cinema Apollo 11 di Roma e anche al Senato per iniziativa del senatore Luigi Manconi, che parteciperà al dibattito sul tema del fine vita insieme alla figlia di Santagostino, Sara, e Marco Cappato dell’Associazione Luca Coscioni. Angelo Santagostino, quando incontra la regista, è infatti malato terminale di Sla, così da costringerlo ad un’immobilità assoluta. A muoversi sono solo i suoi occhi, con cui scrive su una tastiera...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.