closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il corpo a corpo con l’immagine e un figlio

Al cinema. Benedetta Barzini è la protagonista di «La scomparsa di mia madre» di Beniamino Barrese, da oggi in sala. Un ritratto senza riserve tra scelte estreme e resistenze nella quotidianetà della ex-modella icona della moda anni Sessanta, adorata in Usa

Come raccontare una madre celebre che vuole abbandonare tutto, carta di credito, cellulare, casa, comodità, affetti e nascondersi al mondo? E come raccontarla con un film se lei, che è giornalista, accademica ed è stata la prima modella italiana conosciuta a livello internazionale, icona della moda anni Sessanta, adorata negli Usa, odia farsi riprendere? Beniamino Barrese ha affrontato questo dilemma con un film, La scomparsa di mia madre - in sala da oggi - che è un corpo a corpo verbale, di immagini e affettivo con sua madre, Benedetta Barzini. Una figura con un cognome e una famiglia pesanti nel...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.