closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Il confronto tra “spitzenkandidaten” lo vince Tiemmermans

Elezioni europee. In diretta su Youtube da Maastricht, il socialista favorito dalla lingua inglese e da una maggiore presenza di spirito. Assente solo il candidato dei popolari Weber, bene anche il possibile presidente della Commissione indicato dei Verdi, anche lui olandese

Il logo del

Il logo del "Maastricht debate 2019"

Il socialista Frans Timmermans ha vinto ieri sera il primo dibattito tra spitzenkandidaten (le prime scelte dei partiti per la presidenza della commissione Ue). Trasmesso in diretta Youtube da Maastricht, condotto dal giornalista di Politico.eu Rayan Heath e dalla rettrice dell’Università Rianne Letschert, il dibattito ha offerto la possibilità di votare online alle circa 10mila persone collegate. Decisiva nell’assegnare la vittoria al socialista - con il 43% dei voti - è stata probabilmente la padronanza dell’inglese, lingua ufficiale del confronto (diffuso anche in francese e tedesco). Al secondo posto un altro olandese, il quarantenne candidato dei verdi (in coppia con...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.