closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il coccodrillo Lyle prende casa a Manhattan

Ever teen. Il personaggio nato dalla penna e matita dello statunitense Bernard Waber è diventato uno dei personaggi più amati dai bambini americani, anche dopo la morte del suo creatore

Un disegno del coccodrillo Lyle

Un disegno del coccodrillo Lyle

Verde, allegro, pattina sul ghiaccio, cucina insieme ai bambini e non sembra per niente minaccioso. Lui è Lyle, il coccodrillo newyorkese entrato nelle case degli americani da quarant’anni a questa parte. È un perfetto cittadino di Manhattan. A fare la sua fortuna è stato forse proprio il suo buon carattere. Ora, però, pur se grandicello, è diventato orfano per la seconda volta: il suo «papà adottivo», lo scrittore e illustratore Bernard Waber, è morto all’età di 91 anni. Quando venne inventato – era il lontano 1962 - Lyle, solo e abbandonato, era entrato inavvertitamente nel bagno della famiglia Primm. Quando...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.