closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il cielo stellato e sconosciuto

SCIENZA. Appena pubblicati i risultati di uno studio internazionale e incrociato sulla «mappa dell’energia oscura». I dati raccolti si basano su 226 milioni di galassie, ma si stima che ne esistano 2mila miliardi. Le verifiche si sono svolte nell’Osservatorio Interamericano di Cerro Tololo, in Cile. Coinvolte più di 25 istituzioni di 7 paesi, la ricerca verte su 758 notti di osservazione. Marco Gatti (Università della Pennsylvania): «Ho visto la cartografia completa, mi ha tolto il respiro»

«The Dark Energy Survey», foto di Reidar Hahn, Fermilab

«The Dark Energy Survey», foto di Reidar Hahn, Fermilab

Come sa qualsiasi studente di liceo, diceva Kant che c’erano solo due cose che riempivano il suo animo di «ammirazione e venerazione sempre nuova e crescente, quanto più spesso e più a lungo la riflessione si occupa di esse», e una delle due era quello che oggi chiameremmo il cosmo. Ma gli occhi con cui il grande filosofo di Königsberg osservava il cielo stellato più di 200 anni fa erano senza dubbio assai diversi da quelli con cui lo osservano oggi gli astronomi e i cosmologi di tutto il mondo. QUESTA SETTIMANA è stata pubblicata una batteria di 26 articoli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.