closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il chiarimento dell’ambasciatore Usa

REFERENDUM. «Non mi sono espresso per il Sì», dice Phillips ricevendo il comitato del No. Il diplomatico Usa: gli imprenditori stranieri chiedono stabilità, ma anche giustizia veloce e meno burocrazia

L'ambasciatore Usa in Italia John Phillips

L'ambasciatore Usa in Italia John Phillips

«Le mie sono state solo considerazioni ovvie, che la stampa ha amplificato ed esagerato». Ha accolto così i suoi ospiti, ieri mattina alle dieci, l’ambasciatore degli Stati uniti in Italia John Phillips. In un salotto di villa Taverna, davanti a caffè espressi o americani, si sono accomodati per due ore il rappresentante del governo di Washington che aveva fatto scalpore fa con quella frase sul referendum - «se vince il No gli investimenti stranieri farebbero un passo indietro» - e una mezza dozzina di rappresentanti dei comitati del No, invitati a un’incontro riparatore. È stata l’ambasciata americana a diramare gli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi