closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il «caso Mussolini» e una vita immaginaria in Sudamerica

Anche se la nuova destra che si aggira per l’Europa inquieta, l’attualità vi ha a che fare fino a un certo punto. Un’ossessione ha a lungo dominato il dibattito storico per poi relegarsi a gossip, prima di pervadere immaginario letterario e cinematografico. Erano proprio i corpi carbonizzati di Adolf Hitler ed Eva Braun quelli che l’Armata rossa sovietica incontrò nei pressi del bunker della Cancelleria a Berlino? Hitler e la sua compagna riuscirono a fuggire in Argentina dove vissero indisturbati per decenni, come fecero molti dirigenti e militanti nazisti? Lo scrittore e giornalista Marco Ferrari, prima firma dagli anni settanta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.