closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Il capostazione di Andria: «Non ho manomesso i registri»

Il disastro ferroviario. Primo interrogatorio sull'incidente del 12 luglio scorso: i pm cercano di capire chi possa aver modificato a penna l'orario di partenza di uno dei due treni

I convogli accartocciati dopo lo scontro sulla Andria-Corato

I convogli accartocciati dopo lo scontro sulla Andria-Corato

Ha negato ogni addebito in relazione all’alterazione fatta a penna sul registro di partenza del treno dalla stazione di Andria, il capostazione Vito Piccarreta che è stato interrogato ieri per oltre tre ore dai pubblici ministeri di Trani che indagano sul disastro ferroviario del 12 luglio scorso. L’alterazione, come è stato appurato dagli inquirenti, riguarda l’orario di partenza del treno da Andria (le tabelle la prevedono alle 10,58) che si è scontrato con quello proveniente da Corato. Il problema, di non poco conto, è che quello che è scritto sotto la modifica fatta a penna sul registro cartaceo non è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.