closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il canto di protesta delle banlieue fra musica algerina e combat rock

Musica. Addio a Rachid Taha, autore di «Rock El Casbah», «Ya Rayah» e «Tékitoi»

Rachid Taha in concerto a Novoli al focarafestival del 2015

Rachid Taha in concerto a Novoli al focarafestival del 2015

Nella notte tra lunedì e martedì è morto nella sua abitazione di Parigi in seguito a un attacco cardiaco il cantautore franco algerino Rachid Taha. Aveva cinquantanove anni, deteneva i galloni di artista simbolo dell’orgoglio dei migranti e teneva un disco nuovo di zecca nel cassetto da pubblicare in primavera. «Algerino per sempre, francese ogni giorno»: così aveva definito se stesso in una calorosa intervista rilasciata dieci anni fa al periodico «Jeune Afrique». Engagé dai toni all’occorrenza militanti, Taha aveva lasciato la cittadina di Sig, poco più di cinquantamila abitanti, all’età di dieci anni, quando la sua famiglia andò a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.