closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’Isis attacca Teheran. Assalto al parlamento e al simbolo Khomeini

Iran. Dodici morti e 46 feriti in due attacchi separati ma quasi simultanei portati al Parlamento e al mausoleo dell'ayatollah Khomeini. Il presidente Rohani rivolge un appello per una lotta globale al terrorismo ma per Donald Trump sarebbe proprio l'Iran la prima fonte di instabilità e violenza

Le forze di sicurezza iraniane vicino al parlamento durante l’assalto dell’Isis

Le forze di sicurezza iraniane vicino al parlamento durante l’assalto dell’Isis

«Credete che ce ne andremo? Pensate che siamo finiti? Non è così. Rimarremo per sempre, se Dio vorrà». Così gridavano gli uomini dell'Isis che ieri hanno assaltato il Majlis, l'Assemblea parlamentare iraniana, nel video diffuso da Amaq, l'agenzia d'informazione del Califfato. Ventiquattro secondi di immagini girate da uno degli assalitori che, prima di essere ucciso, è riuscito a trasmetterle per testimoniare l'efficacia e la forza di penetrazione dell'organizzazione in uno dei luoghi più sorvegliati dalla sicurezza iraniana a Tehran. Una prova di forza anticipata qualche minuto prima dall'attacco di altri uomini dell'Isis al mausoleo dell'ayatollah Khomeini. Azioni coordinate e altamente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.