closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il calendario del potere

Saggi. «Imperium»: le registrazioni dei colloqui con Carl Schmitt per un programma radiofonico nel 1971. La questione era: perché partecipò al nazismo?

Il giurista e filosofo Carl Schmitt

Il giurista e filosofo Carl Schmitt

Imperium. Conversazioni con Klaus Figge e Dieter Groh (trad. it. di Corrado Badocco, Quodlibet, pp. 292, euro 26). Così si intitola la raccolta di registrazioni di colloqui con Carl Schmitt nel 1971 per un programma radiofonico. All’ottantenne Schmitt viene chiesto di ripercorrere le tappe più significative della sua vita. L’infanzia nella sua famiglia cattolica, gli anni del collegio, la scelta di studiare legge all’università, la decisione di diventare giurista e poi, soprattutto, la sua partecipazione al nazismo. La trascrizione di questi nastri è accompagnata da un cospicuo corpo di note di commento, molto utile per contestualizzare le sue dichiarazioni e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi