closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Il Cairo e i «nostri» ottimi rapporti diplomatici

Egitto. Da un paese come il nostro, che tanto va fiero degli ottimi rapporti col governo egiziano, difficile aspettarsi di più. Del resto, la decisione di rimandare l’ambasciatore italiano al Cairo venne presa, lo scorso anno, esattamente nel giorno in cui ricorreva il quarto anniversario dei massacri del 14 agosto 2013. Un segnale chiaro di disinteresse verso le violazioni dei diritti umani: non il primo, non l’ultimo

Ieri al Cairo è terminato, dopo oltre 80 udienze, il «maxiprocesso» nei confronti di 739 imputati accusati di vari reati in relazione al violentissimo sgombero, avvenuto il 14 agosto 2013, delle tendopoli allestite dalla Fratellanza musulmana in piazza al-Rabaa al-Adawiya e piazza al-Nahda per protestare contro il colpo di stato del 3 luglio e la deposizione del presidente Morsi. Fu il peggiore massacro della storia recente egiziana, con non meno di 900 manifestanti uccisi (altre fonti parlano di 1200), 30 dei quali asfissiati dal lancio di gas lacrimogeni all’interno delle camionette in cui, dopo l’arresto, erano stati fatti salire. Morirono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.