closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Il business delle benedizioni

Vaticano. Dal 31 dicembre negozi e librerie non potranno più vendere le pergamene papali. Un affare da svariati milioni di euro l’anno che diventerà appannaggio esclusivo dell’Elemosineria apostolica. E che lascerà senza lavoro quasi cinquecento persone

Un foglio di carta pergamena, finemente decorato, in alto l’immagine del papa, al centro poche righe, in caratteri gotici, con la scritta «Sua Santità imparte di cuore la benedizione apostolica a… in occasione del matrimonio ed invoca sulla nascente famiglia nuova effusione di grazie celesti», in basso il bollo pontificio e la firma dell’elemosiniere apostolico. È la tipica pergamena con la benedizione papale che viene regalata in occasioni particolari: matrimoni e anniversari di matrimonio, battesimi, comunioni, cresime, professioni religiose, ordinazioni presbiterali, anche compleanni. Una pratica che ricorda la vendita delle indulgenze, anche perché le pergamene sono a pagamento, e che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.