closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Il Bunker-Europa nelle mani della Turchia

Consiglio europeo. Accettato il dato di fatto della chiusura dei Balcani. Ankara alza la posta e chiede il raddoppio dei 3 miliardi promessi. L'Ue mette la sordina al caso Zeman e per convincere la Grecia propone l'idea surrealista dell' "uno a uno": un profugo riammesso dalla Turchia proveniente dalla Grecia, un rifugiato accolto in Europa per via legale. Intanto l'operazione Nato si rafforza con la partecipazione britannica.

Idomeni, confine tra Grecia e Macedonia

Idomeni, confine tra Grecia e Macedonia

Accettare il fatto compiuto dell’Europa chiusa in un bunker, con la strada dei Balcani bloccata, e affidarsi alla buona volontà della Turchia, grazie al viatico del denaro, inghiottendo il boccone amaro della repressione della stampa: cioè la “filosofia” dell’ungherese Viktor Orban più l’idea di Angela Merkel di appoggiarsi su Ankara. Con un’idea diabolica, per convincere la Grecia: anche i rifugiati con la prospettiva di essere candidati all’asilo potranno essere rinviati in Turchia, per poi venire riammessi nella Ue, per via regolare, evitando le mafie (è il principio surrealista dell’”uno a uno”: uno riammesso in Turchia, uno ripreso dalla Ue). Un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.