closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il brusco risveglio eritreo

Storia recente. «Roma negata», il libro di Igiaba Scego per Ediesse che ripercorre le tappe di una memoria rimossa del colonialismo italiano

Se è vero, come ha scritto il più grande storico del colonialismo italiano, Angelo del Boca, che «l’Africa è stata una parte importante della vita degli italiani», per quale motivo oggi tendiamo a occultarne il ricordo, non vogliamo saperne di quello che accade al di là del Mediterraneo? A nessun giornalista, opinionista, politico, intellettuale è venuto in mente, per esempio, di chiedersi perché la gran parte delle vittime della strage del 3 ottobre 2013 (363 morti accertati e una ventina di dispersi) al largo di Lampedusa fosse eritrea, per quale motivo dal Corno d’Africa si continua a scegliere l’Italia come...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi