closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Il bonus mamma anche alle straniere

Il caso. Una sentenza della Corte d’appello di Milano cancella le restrizioni poste dall’Inps: ma si rischia un nuovo ricorso. L’istituto di previdenza aveva già esteso la platea, in forza di un primo verdetto dei giudici, ma «con riserva». Ora le associazioni chiedono uno stop alle impugnazioni

Una famiglia del Bangladesh a Roma

Una famiglia del Bangladesh a Roma

Il bonus da 800 euro va concesso a tutte le mamme, anche a quelle straniere. Lo ha confermato ieri la Corte d’Appello di Milano, che ha respinto il ricorso dell’Inps contro l’ordinanza del Tribunale di Milano dello scorso dicembre che - accogliendo un’impugnazione presentata dall’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione (Asgi), Apn e Fondazione Piccini - aveva ordinato all’Istituto di riconoscere il premio nascita a tutte le mamme straniere regolarmente soggiornanti e non soltanto a quelle con permesso di soggiorno di lungo periodo o titolari di protezione internazionale. A seguito di quel primo verdetto, l’ente previdenziale guidato da Tito Boeri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.