closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il 24 marzo dell’80, l’omicidio del vescovo Romero

Salvador. Il Vaticano conferma l'apertura degli archivi sui desaparecidos argentini

Il vescovo salvadoregno Oscar Romero

Il vescovo salvadoregno Oscar Romero

Il papa, ieri, ha ricevuto una delegazione di famigliari di «desaparecidos», portata in Italia dalla 24 marzo onlus. Abbracciando la madre di Marie-Anne Erize, la modella franco-argentina sequestrata, violentata e uccisa dalla dittatura, Bergoglio ha mandato «un bacio alle madri di tutti gli scomparsi» (circa 30.000). Per l’omicidio di Marie-Anne è chiamato in causa l’ex militare argentino Luis Malatto, che risiede in Italia per via del doppio passaporto. Alla giovane modella, che lavorava con i Montoneros nelle bidonvilles di Buenos Aires è stato dedicato un centro antiviolenza a Roma, nel quartiere di Tor Bella Monaca (via Aspertini 393), e lì...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.