closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Ikea, confermato il licenziamento di Marica Ricutti

Diritti negati. Il sostegno della Filcams Cgil alla lavoratrice, madre di due figli, di cui uno disabile: "Atto sproporzionato e ingiusto, faremo ricorso"

Marica Ricutti, a un presidio del sindacato a Corsico (Milano)

Marica Ricutti, a un presidio del sindacato a Corsico (Milano)

Il giudice del lavoro di Milano ha confermato il licenziamento di Marica Ricutti, 39 anni, madre separata con due figli di cui uno disabile, che riteneva il provvedimento «discriminatorio» da parte di Ikea. Laureata in scienze alimentari, impiegata nel megastore milanese di Corsico per 17 anni, la donna era stata trasferita al ristorante del primo piano del grande punto vendita della multinazionale svedese. L’ENTRATA AL LAVORO era prevista alle 7 del mattino e questa condizione si è rivelata impossibile da rispettare a causa delle esigenze legate ai tempi della gestione familiare per i quali alla donna è stata riconosciuta la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi