closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Idomeni, il governatore chiede lo stato d’emergenza

Reportage . Il campo è sovraffollato: 10.500 le persone in attesa di passare il confine con la Macedonia, il 34% sono bambini. Tra le tende e il fango, si aggravano le condizioni sotto la pioggia incessante

L'accampamento di Idomeni

L'accampamento di Idomeni

Verso le nove e trenta di mattina, nel campo profughi vicino al confine greco-macedone un’autoambulanza dell’ospedale di Policastro, villaggio a pochi chilometri da Idomeni, ha portato via un ragazzo ventenne che aveva tentato di scavalcare di notte il filo spinato che divide la frontiera. Respinto con forza dalla polizia macedone, il giovane tremante dalla febbre era in un tale stato di shock che non si reggeva in piedi. Ha piovuto incessantemente per tutta la notte sopra questo minuscolo paese al confine con la Macedonia. «Qui - ci ha spiegato Bakar Baloch portavoce dell’Agenzia dell’Onu per i rifugiati (Unhcr) - il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.