closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

I vescovi: «Siamo lontani dalla società»

Vaticano. Pubblicato l’Istrumentum laboris, traccia di lavoro che spiega la distanza tra la Chiesa e la società. I temi caldi: unioni civili, divorziati contraccezione, aborto e omosessuali. Se ne discuterà nei prossimi Sinodi, ma già si notano alcune aperture inattese

È stato pubblicato ieri dalla Santa sede l’Instrumentum laboris in vista del Sinodo dei vescovi sulla famiglia. Il lungo documento è la «traccia di lavoro» su cui i vescovi di tutto il mondo discuteranno in due tappe, la prima nel prossimo ottobre (Sinodo straordinario) e la seconda nell’ottobre 2015 (Sinodo ordinario), quando verranno prese le decisioni. Sul tappeto ci sono tutti i “temi caldi” che riguardano famiglie e coppie: convivenze, unioni di fatto, contraccezione, aborto, divorziati, omosessuali. L’impianto complessivo, pur privo dei toni definitivi di altri documenti vaticani emanati durante i pontificati di Wojtyla e Ratzinger, ribadisce la visione tradizionale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.