closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

I sindacati: «Non è liquidando gli artisti che si salverà il teatro dell’Opera»

Il caso. Le tante reazioni all'indomani della decisione choc del Cda di licenziare collettivamente l'Orchestra e il Coro dell'Opera

Il giorno dopo «l’epilogo-choc» della vicenda legata alle dimissioni di Riccardo Muti – con la decisione del Cda di licenziare Orchestra e Coro del Teatro dell’Opera di Roma, si moltiplicano le reazioni dal mondo politico, sindacale e da quello dello spettacolo. Mette le mani avanti Nicola Zingaretti, il presidente della Regione, per cui non esiste: «Alcuna volontà di chiudere il Teatro dell’Opera né tantomeno la volontà di lasciare qualcuno a casa. Al contrario, rispetto a una situazione drammatica e alla concreta ipotesi del fallimento, la scelta è quella di rilanciare l’opera utilizzando un modo nuovo che non intacchi gli artisti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.