closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

I sindacati a Madia: «5 mila assunti nella P.A.? Proposta ridicola»

Riforme. Oggi tavolo con il governo, domani il primo decreto sul pubblico impiego. Cgil, Cisl, Uil chiedono lo sblocco del turn-over, 100 mila nuovi assunti e la ripartura di una "nuova stagione contrattuale". L'Usb ha già proclamato uno sciopero generale il 19 giugno

La ministra della pubblica amministrazione Marianna Madia

La ministra della pubblica amministrazione Marianna Madia

Centomila nuove assunzioni di giovani nel pubblico impiego attraverso il blocco del turn over dei dirigenti e il pensionamento di dipendenti quali infermieri o insegnanti che svolgono mansioni usuranti. È questa la controproposta unitaria che i sindacati Fp Cgil, Cisl Fp, UilFpl e Uil Pa presentano oggi al governo che si appresta a varare i 45 punti della riforma della pubblica amministrazione nel consiglio dei ministri di venerdì. Nella conferenza stampa convocata ieri a palazzo Valentini a Roma i sindacati hanno presentato una contro-proposta unitaria e non hanno escluso mobilitazioni contro la riforma qualora non venga garantito il rilancio dell'intero...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.