closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

I servizi inglesi fermano il marito del giornalista del caso Snowden

DATAGATE. Glenn Greenwald (Guardian): «Nemmeno la mafia»

Glenn Greenwald, giornalista del Guardian

Glenn Greenwald, giornalista del Guardian

Non bastano l’arresto e quella che certamente sarà una durissima condanna per il soldato whistleblower («spifferatore») di Wikileaks Bradley Manning (la sentenza è attesa per questa settimana). Non basta l’assedio di Julian Assange, che non può lasciare l’ambasciata ecuadoriana di Londra per non rischiare l’estradizione verso gli Stati Uniti. E neppure la caccia all’uomo internazionale (con tanto di sequestro dell’aereo del presidente boliviano Evo Morales) scatenata sempre dagli Usa per catturare l’altro gran whistleblower Edward Snowden, che ha fatto conoscere al mondo lo spionaggio massiccio a cui il servizio segreto statunitense, la Nsa, sottopone le comunicazione di tutto il pianeta. Ora...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.