closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

I ricordi sul set, Giancarlo Giannini: «È lei che mi ha costruito»

Cinema. Il cordoglio di chi ha condiviso con Lina Wertmüller anni di lavoro e creazione

G. Giannini e M. Melato in «Travolti da un insolito destino» (1974)

G. Giannini e M. Melato in «Travolti da un insolito destino» (1974)

Calorosi i ricordi dei tanti che hanno condiviso con Lina Wertmüller il set, a partire da Giancarlo Giannini, protagonista in molti dei suoi film sin da Rita la zanzara del 1966. «Se non ci fosse stata lei non sarei qui. È lei che mi ha costruito» ha dichiarato l’attore. «È cominciato tutto per gioco, i primi film che abbiamo fatto durante l'estate mentre io facevo teatro li abbiamo girati in venti giorni, e ci lavoravano attori straordinari, come Giulietta Masina, Rita Pavone», ricorda Giannini. «Aveva una capacità inventiva straordinaria. Aveva lavorato con Fellini, aveva una fantasia pazzesca e le sue...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.