closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

I registi del sottosuolo, seminario dello sguardo cinquant’anni dopo

Cinema. Sarà «The Brig» di Jonas e Adolfas Mekas a inaugurare le proiezioni del «New American Cinema Torino 1967», la riedizione milanese della storica rassegna

«Che cosa stiamo facendo, a che punto siamo noi con l'underground? Qual è il suo significato? Cercherò di rispondere, o di indicare dei significati del nostro lavoro, che sono del resto molto legati ad ognuno di noi...». Queste parole, pronunciate al Philadelphia College of Art nel giugno del 1966, sono di Jonas Mekas, purissima gemma dell'arte sotterranea, grande santo animatore e protettore del cinema sperimentale americano, suo vero patriarca, che nel 1960 riuscì a riunire, attorno al produttore Lewis Allen, 23 filmmakers indipendenti di diversa formazione e provenienza nel New American Cinema Group. Ad avvicinarli il rifiuto del linguaggio e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi