closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

I quattro nemici (quasi) invisibili nella prima pandemia dell’era della società dei dati

Big Data e Covid. La pandemia sta facendo emergere fenomeni e caratteristiche della società dei dati che, in circostanze di emergenza come quelle di queste settimane, rischiano di concretizzare quelli che—fino a poco fa—potevano essere considerati solo scenari estremi, conseguenze inaspettate, o effetti collaterali

L'installazione di Luke Dubois

L'installazione di Luke Dubois "The Public Private"

La pandemia globale COVID-19 è la prima a manifestarsi su un piano così esteso e in modalità così tanto gravi in una fase avanzata della cosiddetta “società dei dati”. Ci troviamo, di fatto, in un momento spartiacque per il nostro stesso definire cosa significhi vivere un'epoca di pressoché totale trasformazione in dati delle attività umane in qualsiasi ambito. Una situazione estrema come quella che stiamo vivendo in queste settimane di lockdown quasi totale inevitabilmente mostra tutte le sfumature di questo fenomeno, dalle più virtuose alle più potenzialmente inquietanti. Non esiste nella storia recente un avvenimento di portata simile che possa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi