closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

I pm: «Soldi da Buzzi e Carminati» . Alemanno rinviato a giudizio

Mafia Capitale. Alla sbarra con l'accusa di corruzione e illecito finanziamento

Gianni Alemanno

Gianni Alemanno

Con l’accusa di corruzione e illecito finanziamento - non di associazione mafiosa, come ipotizzato dagli inquirenti durante l’inchiesta - l’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno salirà sul banco degli imputati in un processo derivante da uno dei filoni del fascicolo su Mafia Capitale. Il 23 marzo prossimo, davanti alla II sezione penale del tribunale di Roma - così ha deciso ieri il gup Nicola Di Grazia accogliendo la richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla procura il 5 novembre scorso - dovrà rispondere alla contestazione formulata dai pm Paolo Ielo, Giuseppe Cascini e Luca Tescaroli e firmata dal procuratore aggiunto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi