closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

I piccoli imperatori

Un’intervista con Mei Fong, giornalista sino-malese e premio Pulitzer 2007 che in un libro recente racconta la politica del figlio unico in Cina proposta dal Partito comunista nel 1980

Chiunque sia stato in Cina, anche solo per qualche giorno, potrebbe avere sentito un cinese o una cinese affermare, di fronte a qualche malfunzionamento della macchina statale e burocratica, «in Cina c’è troppa gente». Tai duoren, una specie di mantra che ha finito per diventare una scusa valida per operare scelte drastiche: i cinesi sono tanti, quindi era giusto limitare le nascite. Mei Fong, giornalista sino-malese (oggi vive negli Stati uniti) e premio Pulitzer 2007 (come parte dello staff del Wall Street Journal in Cina premiato nella sezione «international reporting»), nel volume Figlio unico (Carbonio editore, pp 265, 17,50 euro)...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.