closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

I Nuovi Comuni, ente intermedio al posto delle Regioni

Riforme. Dopo il fallimento della città metropolitana, con la legge Del Rio, oggi va costruito un municipalismo virtuoso contro la macchina burocratica regionale.

Roma, un murales di Blu al Porto fluviale

Roma, un murales di Blu al Porto fluviale

Le Regioni italiane sono molto diverse, ci ricorda Piero Bevilacqua nel suo recente articolo (il manifesto, 25 novembre). In questa diversità, hanno una comune “qualità”: sono enti iper-legiferanti, mini-Stati. Le Regioni gestiscono e distribuiscono risorse scarse a gruppi in competizione, a discapito dell’adozione di politiche pubbliche e strategie di interesse collettivo, organizzate per missioni e progetti. All’inadeguatezza delle Regioni si è sommato il fallimento della Legge Del Rio che ha istituito le città metropolitane, Enti di area vasta ma privi di un governo politico. Il sindaco della città metropolitana non è un sindaco: non governa politicamente il territorio di competenza....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi