closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

I meccanismi della patologia identitaria

Saggi sul nostro presente. Dalla sacralità delle radici all’odio per i migranti, dal tatuaggio al tortellino di pollo, una ricognizione militante dell’«ideologia» dell’identità. Storie, figure e fatti analizzati con gli attrezzi dell’antropologia e della filologia: Hai sbagliato foresta, per il Mulino

John Gutmann, Sailor Girl Tattoo, 1945

John Gutmann, Sailor Girl Tattoo, 1945

Mito atavico di perenne attualità, la foresta era per Elias Canetti intimamente associata alla violenza, all’esercito in marcia, che avanza e distrugge ciò che si oppone al suo incedere. La foresta come forza sovrumana che fagocita il singolo e lo annulla. La foresta come dissoluzione dell’individuo nella massa e insieme come protezione dall’esposizione solitaria e fragile alla violenza del nemico. L’immagine della foresta sovrasta anche l’acuta disamina della fissazione identitaria a cui Maurizio Bettini dedica un libro sapientemente militante (Hai sbagliato foresta, il Mulino «Intersezioni», pp. 168, e 14,00). L’autore la preleva da un verso di Caproni: «Non chieder più....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.