closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La campagna di Figliuolo va a rilento, il commissario si affida a Pfizer

AstraZeneca annuncia un nuovo ritardo nelle forniture. Sempre alti i decessi (421) e aumentano i ricoveri. Ma i governatori leghisti pianificano le riaperture

Hub per la somministrazione dei vaccini, Roma

Hub per la somministrazione dei vaccini, Roma

Sono stati appena 7.767 i nuovi casi di Covid-19 registrati ieri in Italia su 112.962 test, un dato che inevitabilmente risente delle vacanza appena terminate e dei pochi tamponi effettuati. Il numero dei decessi invece è sempre sostenuto: 421 registrati ieri. L’indice di positività è stato del 6,9%. È aumentato il numero di ricoverati: nei reparti ordinari 552 pazienti in più portando il totale a 29.337; in terapia intensiva più 6 unità, 3.743 in tutto. Isolamento domiciliare per 522.625 persone. La regione con il maggior numero di nuovi positivi è stata il Lazio (1.120) seguito da Piemonte (852) e Campania...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi