closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

I giudici tedeschi dicono no all’arresto di Puigdemont

Germania. L'istanza di estradizione, invece, è ancora «in fase di preparazione» negli uffici della Procura. L'ex president catalano oggi si muove a piede libero a Berlino limitato dal solo obbligo di firma settimanale

Carles Puigdemont in Germania

Carles Puigdemont in Germania

Estradizione in Spagna e arresto immediato per evitare la fuga dalla Germania. Le due richieste del procuratore generale dello Schleswig-Holstein contro l’ex presidente catalano Carles Puigdemont rimbombano da ieri mattina nei corridoi della Corte suprema del Land incaricata di emettere il verdetto. La prima istanza, non ancora depositata, risulta tuttora «in fase di preparazione» negli uffici della Procura; la seconda è già stata formalmente respinta dalla Corte con la motivazione che «non c’è nessun aumento del rischio che l’imputato si renda irreperibile». Entrambe derivano dall’audit del 9 maggio scorso: la «verifica» del dossier-Puigdemont del procuratore Wolfgang Zepter alla luce delle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi