closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

I «giorni di silenzio» russi: aborto vietato in segreto

Russia. Una moratoria in sordina: in alcune regioni interruzioni di gravidanza sospese per un mese o un anno. Gli effetti della campagna «Donami la vita». Nel mirino, senza motivo, anche i diritti Lgbt

Nuovo violento attacco in Russia ai diritti delle donne. Pochi giorni fa il quotidiano moscovita Kommersant ha rivelato che, in sordina, in alcune provincie russe è stata introdotta una moratoria delle interruzione di gravidanza. Nel territorio di Primorsky, dal 31 luglio al 3 agosto, ad esempio, in quelli che sono stati chiamati i «giorni di silenzio» non è stato consentito abortire. I medici della regione hanno affermato che è già la quinta volta che tali sospensioni del diritto si sono realizzate. Stessa «campagna» negli stessi giorni a Rjazan: a luglio, non è stato possibile abortire. Ma il caso più grave è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.