closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

I giochi giapponesi rischiano di diventare un focolaio

Giappone. Dal primo luglio sarebbero almeno 46 positivi in totale segnalati dagli organizzatori. A spaventare è la variante Delta: solo il 20 per cento della popolazione è vaccinato

Proteste a Tokyo contro i giochi olimpici

Proteste a Tokyo contro i giochi olimpici

Non senza sorpresa, ieri si è registrato il primo caso di coronavirus nel villaggio olimpico di Tokyo. Si tratta, fanno sapere gli organizzatori, di una persona proveniente dall’estero e coinvolta nell’organizzazione della manifestazione sportiva. I TIMORI della comunità scientifica giapponese e dell’opposizione al governo si stanno dimostrando fondati: i giochi olimpici e paraolimpici rischiano di trasformarsi in un focolaio di Covid-19. Perché ieri, altre 15 persone legate alle Olimpiadi (tra cui un membro coreano del Cio, Ryu Seung-min) sono risultate positive al coronavirus e ora sono in isolamento. Aumenta così il numero delle infezioni legate all’evento sportivo: dal primo luglio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.