closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

I Fratelli musulmani sull’orlo della clandestinità

Al bando. La maggior parte dei leader rischiano l’esilio o rimarrebbero in carcere

Il capo delle Forze armate Abdel Fattah Sisi ha assicurato che in Egitto «c’è posto per tutti», determinando l’immediata cancellazione di gran parte delle manifestazioni dei pro-Morsi. Tuttavia, poche ore prima, il premier Hazem Beblawi e il ministro della Solidarietà sociale Ahmed el-Borai avevano dichiarato che avrebbero proposto lo scioglimento della Fratellanza come partito politico e organizzazione non governativa. Questa mossa potrebbe essere un tentativo per spingere gli islamisti a fermare le mobilitazioni in cambio della permanenza nella partecipazione politica. Per 80 anni, i regimi che si sono susseguiti fino alla dura repressione voluta da Hosni Mubarak hanno impedito la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi