closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'inchiesta

I francesi non escono dallo choc

Parigi. Il silenzio «surreale» nelle corsie d’ospedale, le vittime non ancora identificate

«Per due ore non è successo niente. All’improvviso, alle due del mattino, brutalmente, sono arrivate 40 ambulanze che hanno scaricato i feriti al pronto soccorso». È Il racconto della notte di venerdì fatto da Philippe Juvin, capo del servizio d’emergenza dell’ospedale Georges Pompidou di Parigi ai microfoni di ITele. Juvin descrive una situazione irreale. «Non è come nei film americani - continua il medico- dove la gente arriva urlando. Era esattamente il contrario. C’era un silenzio assoluto. Nessuno parlava. Anche i feriti che avrebbero dovuto urlare per il dolore, stavano zitti». Questo silenzio, così irreale, rappresenta bene quale choc abbia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi