closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

I «fighetti occidentalizzati» e il sogno globale di Xi

Cina. La vera sfida del numero uno cinese sarà quella di «armonizzare» le sue aspirazioni di «global governance» con il nazionalismo dei suoi sostenitori

Nel 2002, fresco di nomina a segretario del partito comunista cinese Hu Jintao si recò in pellegrinaggio in uno dei luoghi simbolo del maoismo, Xibaipo. Dopo la visita, effettuata nonostante la pioggia e il maltempo, Hu Jintao si fermò a mangiare in un ristorante popolare. Spesa totale registrata: 30 yuan, allora meno di tre euro. Una decade dopo o poxo più, il successore di Hu Jintao, Xi Jinping, oltre a fare numerose sortite di stampo maoista, andrà egli stesso a mangiare in un ristorante popolare, guadagnandosi la fama del «presidente del popolo». E così in passato fecero molti altri leader....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.