closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

I fatti non sono dalla parte di Trump. Ma il Gop resta compatto

Le udienze pubbliche sull'impeachment. Pressioni indebite della Casa bianca sul presidente ucraino Zelensky? Per i Repubblicani è solo una cospirazione

William Taylor durante la sua deposizione

William Taylor durante la sua deposizione

Sono cominciate mercoledì le udienze pubbliche sull'impeachment. I primi due testimoni sono stati Bill Taylor, il massimo diplomatico americano in Ucraina, e George Kent, un alto funzionario del Dipartimento di Stato. Oggi toccherà all'ex ambasciatrice in Ucraina Marie Yovanovitch. Taylor ha fornito una nuova bomba: uno dei membri del suo staff durante una cena con Gordon Sondland, ambasciatore Usa presso l'Unione europea, aveva sentito una telefonata fra lui e Trump in cui parlavano di «indagini» che «gli ucraini avrebbero portato avanti». Interrogato su quale fosse l'opinione del presidente sull'Ucraina, Sondland aveva risposto: «Il presidente si preoccupa di più delle indagini...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.