closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

I «fatti di Sarzana», cento anni dopo

Anniversari. Oggi e domani un convegno alla Fortezza Firmafede evoca quanto accadde nel 1921 e la "Resistenza ante litteram" che prese corpo in quei giorni nella località ligure

Particolare di un manifesto d'epoca

Particolare di un manifesto d'epoca

Nel luglio 1921 il comune ligure di Sarzana divenne teatro e rappresentazione della storia d’Italia tanto per ciò che di lì a poco sarebbe stato (l’avvento del fascismo) quanto per quello che sarebbe potuto essere (la difesa comune contro l’incedere della dittatura). IN QUELLA TERRA che interseca Liguria, Emilia-Romagna e Toscana si consumarono «i fatti di Sarzana» che, l’anno prima della «marcia su Roma», manifestarono il conflitto irriducibile tra le anime politico-sociali e militari del movimento fascista e quelle dell’arditismo antifascista come risposta popolare alle violenze squadriste che dilagavano nel Paese. Nella zona le camice nere operarono feroci aggressioni contro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.