closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

I documentari in Afghanistan di Noriaki Tsuchimoto

Il regista. Con riprese accumulate in varie spedizioni il cineasta giapponese ha composto due film che salvano dall'oblio luoghi e volti travolti dalla Storia

Conosciuto soprattutto per i suoi numerosi lavori con cui per più di trent’anni ha documentato l'avvelenamento da mercurio nelle acque di Minamata e i suoi effetti sulla popolazione del luogo, Noriaki Tsuchimoto nella sua carriera si è occupato più volte anche dell'Afghanistan. Fra il 1985 e il 1988, si recò infatti per tre volte nel paese, assieme ad altri registi, per realizzare il documentario Afghan Spring (1989). Dal materiale visivo inutilizzato per questo lavoro, nel 2003, in risposta all’invasione dell’Afghanistan da parte degli Stati Uniti, Tsuchimoto decise di realizzare due brevi documentari, Another Afghanistan: Kabul Diary 1985 e Traces: The...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.