closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

I dissidenti Pd: «Renzi sta in piedi grazie a noi»

Democrack. Oggi al senato il processo al dissenso. Mineo all'attacco. Casson: ci cacciano? facciano quello che vogliono, non mi interessa e non ci vado. Tonini: macché espulsi, però dicano che vogliono fare

«Non mi interessa. Non so di che cosa parla. Alla riunione dei senatori Pd non ci vado, ho altro da fare. E quello che decidono neanche voglio saperlo». Taglia corto Felice Casson, uno dei tre dissidenti Pd - gli altri due sono Mineo e Lucrezia Ricchiuti - che lo scorso 9 ottobre al momento della fiducia sul jobs act sono usciti dall’aula scatenando un’iradiddio di proteste dei loro compagni. Oggi il gruppo del Pd di Palazzo Madama si riunirà per affrontare il dossier su di loro. È meno introverso il giornalista Corradino Mineo, ma non meno tranchant: «Chi chiede la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.