closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

I deforis affollati e gli amori molesti

Habemus Corpus. Un vantaggio per ora la pandemia l’ha portato, soprattutto in città come Milano dove fino a prima del virus non era scontato trovare un bar o un ristorante

Un vantaggio per ora la pandemia l’ha portato, soprattutto in città come Milano dove fino a prima del virus non era scontato trovare un bar o un ristorante con i tavolini all’aperto. Ora, invece, grazie al periodo in cui non si poteva ricevere al chiuso e al fatto che per il momento è sospesa la tassa di occupazione del suolo pubblico, è un’esplosione di tavoli, tavolini, sedie, panchette, ombrelloni, verande, pedane, gabbiotti con tetti e tettucci, opulenti o striminziti, stravaccati su marciapiedi o rubati ai posteggi. La gente ha scoperto la bellezza di incontrarsi all’aperto e la città in molti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.