closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

I dazi di Trump sono una bomba anche interna

Stati uniti. Se la bilancia commerciale è in rosso, significa che il valore monetario dei beni stranieri consumati dagli americani è superiore a quello dei beni che le imprese americane esportano all’estero. E con la minaccia di ritorsione europea il timore è che i dazi possano rivelarsi un boomerang

Il preisdente Trump al World Economic Forum

Il preisdente Trump al World Economic Forum

Dall’inizio degli anni Settanta (o, se si preferisce, dalla fine del sistema di Bretton Woods nel 1971), gli Stati Uniti hanno sostenuto la domanda mondiale indebitandosi senza sosta col resto del mondo. In pratica: i Paesi creditori (oggi prevalentemente Giappone e Cina) finanziano i consumi degli americani. E lo fanno utilizzando parte dei loro surplus commerciali per comprare debito pubblico a stelle e strisce. Più o meno, ma a parti rovesciate, quello che è accaduto in Europa tra la Germania e alcuni Paesi del sud (Grecia in primis) fino allo scoppio della crisi. È da qui che bisogna partire per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.