closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

I dati sui crimini dell’odio in Europa e nel mondo nel rapporto annuale dell’Osce

Diffusi dall’Ufficio per le istituzioni democratiche e i diritti umani dell’Osce in occasione della Giornata Internazionale della Tolleranza, ma probabilmente sfuggiti ai più nel clima di allarme che ha fatto seguito alle stragi jihadisti di Parigi, i dati sui crimini dell’odio, violenze, minacce e interventi pubblici di carattere razzista, che hanno avuto luogo nel corso del 2014 (hatecrime.osce.org) delineano come la situazione da questo punto di vista stia decisamente peggiorando sia in Europa che sul piano internazionale. Raccolte grazie alla collaborazione di 43 governi, compresi gran parte di quelli europei, entro e all’esterno dei confini della Ue, ma anche, tra...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi