closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

I corpi di Kala Azar

Dovremmo recensire anche delle recensioni quando non avremmo più niente da fare. In un articolo online, discorrendo di un film, un autore nota quanto e come di “sguardi e corpi” siano infarcite molte recensioni dei cosiddetti (critici) “fessi”. In un’epoca in cui l’ultima frontiera del nichilismo è la rivendicazione (o la negazione diretta) dell’anatomia, il cinema resta, per fortuna, fatto di corpi, come principio attivo dell’immaginazione. “Kala Azar” (2020) della greca Janis Rafa si è fatto notare, tra i vari festival, allo “Schermo dell’Arte” dello scorso anno e alla rassegna berlinese di cinema greco di giugno, vincendo il premio come...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.