closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

I corpi desideranti di Michel Foucault

Michel Foucault. In Francia pubblicato il corso «Subjectivité et vérité». La sessualità ha sempre svolto un ruolo centrale nella definizione di una soggettività che fa esperienza della verità

Perché, oltre al reale, esiste anche il vero? Nel corso Subjectivité et vérité, tenuto al Collège de France nel primo trimestre del 1981 e appena pubblicato in Francia (a cura di Frédéric Gros, Seuil/Gallimard, pp. 335, euro 26), Michel Foucault ci invita a stupirci dell’esistenza di qualcosa come la verità. La verità, infatti, non è inscritta nel cuore del reale, in quanto suo attributo essenziale e originario, ma si aggiunge al reale. La verità è un «evento storico singolare», essa accade alle cose, viene prodotta a proposito del reale, e non scoperta nei suoi recessi. Tale produzione ha conseguenze rilevanti,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi