closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Se la Lega punta sulla «secessione dei ricchi»

Tempesta su Tria. Ciascuno vuole piantare una bandierina nella legge di stabilità. Salvini punta sull'autonomia delle "sue" regioni, che lascia indietro il Mezzogiorno, cassaforte elettorale dei 5Stelle

In apparenza, aumenta la fibrillazione tra i dioscuri di Palazzo Chigi. Ciascuno vuole piantare una bandierina nella legge di stabilità, e non ci si accontenta nemmeno più di segnali simbolici e di mero avvio. Su Tria si addensa una tempesta, e Di Maio - cui si aggiunge ora la ministra Lezzi - si spinge ad affermare che senza reddito di cittadinanza il governo potrebbe avere seri problemi. Basterebbe a Tria far finta di nulla e rimanere incollato alla poltrona. I dioscuri certamente sanno che nel nostro sistema liberarsi di un ministro scomodo che non si dimette di sua iniziativa è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.